Noi…Wedding Planner!

cropped-foto_025Per essere sempre aggiornata e per trovare nuovi spunti, ogni mese vado in edicola a fare scorta di nuove riviste settore “wedding”!

Questa mattina, sfoglio la prima: parto dall’editoriale e leggo “in questi ultimi tempi sento un gran parlare dei preparativi. Lo fanno i blog, lo fanno i libri, lo fanno i programmi (…) Sottolineandone gli aspetti poco piacevoli quasi fosse una prova, un esame, una sfida (…). E chi ne esce vincente (o si pensa tale) sogna di tesaurizzare l’esperienza e di farne una professione. Non ci sono mai state tante aspiranti wedding planner come ora.”

Prosegue dicendo che i preparativi sono  una bellissima occasione per guardarsi ed accettarsi etc…

Poi segue la telefonata di una mia sposina “non dirò che mi sono rivolta ad una wedding planner, mi prenderanno in giro perchè non sono in grado di organizzare tutto da sola”.

Sfatiamo un mito!   La wedding planner non è colei che organizza perchè il matrimonio è una cosa terribile, perchè altrimenti gli sposi non sarebbero in grado di farlo.

Organizzare un matrimonio è un’esperienza meravigliosa, per la wedding planner e per gli sposi.

La wedding planner non si sostituisce agli sposi ma li accompagna fino al giorno del sì, sollevandoli dallo stress dei preparativi.

Ancor di più, la wedding planner fa di un matrimonio un evento, realizza un sogno, lo rende unico ed esclusivo.

Interpreta i sogni della coppia e li realizza.

Troppo spesso sento dire dalle location o da altri fornitori “noi offriamo il servizio di wedding planner” che consiste semplicemente nel suggerire i fornitori.

Una vera wedding planner non fa questo. Suggerisce, sottolineo suggerisce, il fornitore più adatto all’evento, garantendo la massima qualità al miglior prezzo.

Redige il progetto, dopo un lungo brief con gli sposi e più sedute di brainstorming con lo staff e con i professionisti con cui collabora.  Ne fa un rendering in modo che gli sposi possano rendersi conto dell’allestimento del grande giorno e soprattutto possano fare modifiche in corso d’opera.

E’ vero, la TV sta dando false speranze a moltissime ragazze che sognano da sempre l’abito bianco, i fiocchetti e i lustrini.

Fare la wedding planner non è soltanto mettere i fiocchetti, è lavorare fino a tarda sera, rinunciare ai week end, alle feste e alle domeniche con gli amici.  Significa essere sempre sul pezzo, sempre aggiornati, avere nozioni di marketing, di comunicazione, saper gestire il budget, curare le pubbliche relazioni, avere capacità organizzative, saper gestire lo stress (soprattutto delle spose), essere creativi, portati al problem solving, saper gestire il personale, avere tanta tanta pazienza ed essere anche un pò psicologi.

Essere wedding planner è una grande passione ma anche una professione che spero verrà presto riconosciuta!

Questo è soltanto uno sfogo personale, condiviso da moltissime colleghe che fanno questo mestiere con professionalità e dedizione.

Vi abbraccio

Roberta

0
About the author
Roberta Torresan Wedding Planner & Designer. Realizzo matrimoni nelle più belle locations di Roma e nei luoghi più incantevoli d'Italia. Le coppie che mi affidano la realizzazione del loro matrimonio provengono da tutto il mondo, e sono estremamente esigenti. Di recente ho lanciato una linea di Wedding Stationery, molto di tendenza all'estero e sempre più ricercata anche in Italia. Negli ultimi anni ho organizzato diversi corsi di formazione professionale, per aspiranti wedding planners, ma anche di perfezionamento per chi invece è già inserito nel settore wedding e cerca la propria strada verso il successo. E mi sto dedicando con ancora più impegno alla formazione professionale con un gruppo Facebook che ha ormai raccolto più di 2700 wedding planners in tutta Italia.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.