La Casa degli Sposi: Cambiare la Cucina con la Kitchen Personal Shopper

cambiare la cucina

La Casa degli Sposi: Cambiare la Cucina con la Kitchen Personal Shopper.

Cambiare la cucina non è un incubo.

Quante volte abbiamo detto vorrei cambiare la cucina? Poi la sola idea di affrontare i lavori, dover scegliere il progetto, il modello, i materiali e valutare i preventivi, ci terrorizza e rimandiamo? Il mio consiglio è quello di analizzare bene lo stato in cui versa, se il problema è solo estetico allora si possono sostituire le ante, le maniglie, il top dando un aspetto totalmente nuovo con poche mosse, se invece si è deteriorata o le vostre esigenze sono cambiate allora è arrivato il momento di affrontare l’acquisto di una nuova cucina.

cambiare la cucina

Questo è il periodo migliore, ci sono gli incentivi per un importo massimo di 10.000€ di cui è detraibile il 50% in 10 anni, prorogati fino al 31 dicembre 2014, il vademecum lo trovate qui . Ma notizia di pochi giorni fa è che il Bonus Mobili viene svincolato dall’importo spese di ristrutturazione, vedremo nel concreto cosa comporta. Intanto vi illustro questo progetto che ho realizzato con il servizio di Kitchen Personal Shopper in cui i clienti mi hanno chiamato e a domicilio hanno scelto e ordinato la cucina con la mia consulenza. Il cliente aveva una cucina datata, la disposizione ormai non soddisfaceva più le sue esigenze, voleva maggiore spazio contenitivo, i forni a colonna e un ampio piano di lavoro. In sede di sopralluogo ho evidenziato le problematiche, fatto il rilievo e poi in studio ho elaborato il progetto.

cambiare la cucina

cambiare la cucina

Nel rifare la cucina ovviamente si è intervenuti anche sull’infisso che è stato totalmente cambiato, tolte tutte le mattonelle e sostituite con una pittura a smalto. Abbassato l’altezza della cucina con un controsoffitto illuminato con dei faretti per nascondere la trave e dare un senso di ampiezza alla cucina che invece è stretta e lunga.

cambiare la cucina

La soluzione è stata una cucina a forma di “C” con diverse profondità. Da un lato tutta la zona operativa con il lavello, piano cottura ed elettrodomestici, dall’altro a profondità ridotta contenitori e piano di lavoro, inclusa la parte del sottofinestra. Top e lavello con due vasche sono in corian per creare una continuità che solo con questo materiale si può avere grazie alle giunzioni impercettibili. La cucina per praticità e anche per non sforare il budget che i clienti si erano prefissati è stata scelta in laminato lucido, hanno preferito ottenere un effetto più pulito ed elegante con il top che ovviamente ha un suo costo data la materia prima e la lavorazione, rispetto alla scelta di un’anta in laccato o impiallacciato.

cambiare la cucina

Il colore è grigio per le ante e bianco per il top, luci a led illuminano il piano di lavoro, piano cottura a gas e lavastoviglie ad incasso. Colonna con forni e frigo a libera installazione che hanno conservato dalla cucina precedente.

Questo è il risultato finale, adesso hanno una cucina funzionale ed esteticamente gradevole, soddisfa le loro esigenze e sono rimasti contenti della realizzazione. Per cui non vi resta che contattarmi e vedrete che cambiare la cucina non sarà più un incubo!

arch. Raffaella Sasso | kitchen tips

 

 

0

No Comments

Leave a Reply